• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Perda 'e Liana

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
contentmap_plugin

Il monumento Perda 'e Liana si trova in territorio di Gairo (OG). Si tratta di un tacco, ovvero di un torrione calcareo-dolomitico che si erge con pareti verticali per circa 50 metri di altezza e giunge a un'altitudine di 1293 metri s.l.m.. Il tacco di Perda 'e Liana rappresenta il lembo più settentrionale dell'altopiano del Tònneri, dal quale si trova oggi distaccato per opera dell'erosione. Il tacco, così come il Tònneri, è costituito di dolomie e calcari dolomitici della successione sedimentaria giurassica della Sardegna orientale. Il tacco, che ha un diametro di circa 100 metri, poggia su un basamento di conglomerati arenacei mesozoici sovrapposti a scisti paleozoici, i quali, per effetto dell'erosione e per il loro angolo di natural declivio, hanno formato una base troncoconica sulla sommità della quale si erge Perda 'e Liana. A circa un quinto dell'altezza del tacco si trova la Grotta di Perda 'e Liana, che ha uno sviluppo di una decina di metri. Nelle fratture del tacco crescono arbusti che, modellati dal vento, sembrano quasi completare le parti mancanti della roccia. Attorno si sviluppano garighe e una vegetazione arbustiva dominata dal corbezzolo. Il tacco di Perda 'e Liana rappresentava probabilmente un luogo di culto per le popolazioni nuragiche e pre-nuragiche. Del luogo si raccontano numerose leggende che trovano origine nei culti pre-cristiani. Il monumento Perda 'e Liana ricade nel Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu e nel S.I.C. "Monti del Gennargentu". Il sito è importante per la presenza del muflone e molte specie di rapaci. Nei suoi pressi si trovano la Foresta di Montarbu di Seui, il Lago Alto del Flumendosa e la Valle Scistosa del Rio Pardu, proposta come monumento naturale. Importanti sono anche le rilevanze archeologiche del luogo, come il nuraghe Ardasai, il nuraghe Anulù, nonchè tombe dei giganti, domus de janas, pozzi sacri e resti di insediamenti d'epoca romana.

Come si raggiunge: Da Cagliari percorrere la ss131 Carlo Felice e svoltare per Senorbì, proseguire per Mandas, Sadali e Seui. Raggiunto Seui proseguire per circa 7 km e svoltare a sinistra presso la Cantoniera Arcueri verso la Foresta di Montarbu e proseguire per circa 16 km. Da Nuoro percorrere la ss389 in direzione Lanusei. Dopo 2 km dal bivio di Villagrande Strisaili svoltare a destra e proseguire per circa 12 km. Un altro accesso si trova partendo da Gairo verso Seui, svoltando a destra in corrispondenza della cantoniera Sarcerei.

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
Mangiare all'aperto
 
 

Denominazione: Monumento Naturale "Perda 'e Liana"

Codice: EUAP0462

Provvedimento e data istitutiva: Decreto Assessorato Difesa Ambiente n.705 del 29 aprile 1994

Coordinate: 39° 54' 34" N - 09° 24' 39" E

Comune: Gairo (OG)

Quota: 1293 m s.l.m.

Relazione con aree protette:

Perda 'e Liana



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.