• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monumenti naturali della Sardegna

Su Sterru - Il Golgo

Su Sterru - Il Golgo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
contentmap_plugin

Sezione della voragine di Su SterruIl monumento naturale Su Sterru - Il Golgo, è una voragine carsica a singola campata, profonda 270 m, in territorio di Baunei (OG). L'imboccatura dell'inghiottitoio si trova a 380 m s.l.m., mentre il fondo si trova a 110 m s.l.m.. Non è la più profonda voragine della Sardegna in quanto è seconda solo a Filo d'Ortu, ma si ritiene sia, tra le voragini a singola campata, la più profonda d'Europa. Su Sterru, chiamata anche S'Isterru o Il Golgo, significa cavità, inghiottitoio. Dall'imboccatura fino a 26 m di profondità la voragine attraversa uno strato di basalti per poi continuare nei calcari, raggiungendo un diametro di 25 m e aprendosi sul fondo in una sala di 40 m di diametro.

Non lontano da Su Sterru, sempre in territorio di Baunei (OG), vi sono i monumenti naturali Punta Goloritzé, Perda Longa e gli Olivastri di Santa Maria Navarrese. Su Sterru ricade nel S.I.C. "Golfo di Orosei" e in prossimità del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu. Interessanti anche le evidenze archeologiche, come il vicino nuraghe Coa de Serra.

Come si è formato: Su Sterru è un esempio di fusoide, cioè una cavità carsica che si sviluppa per dissoluzione ed erosione prevalentemente verticale delle rocce carbonatiche. I fusoidi si originano in corrispondenza di faglie o fratture a sviluppo verticale o subverticale, dove le acque possono fluire dissolvendo i carbonati ed ampliando le cavità. Il processo di formazione del fusoide procede dal basso verso l'alto, fino a raggiungere la superficie. Nel caso di Su Sterru, la cavità in formazione, dopo aver perforato come una carie l'intero strato di calcari mesozoici, ha incontrato uno spesso strato di basalti, derivanti da una colata lavica pliocenica che ha in parte colmato una valle di frattura disposta parallelamente alla costa formando il plateau basaltico del Golgo. Infine, perduto l'appoggio sulle rocce sottostanti, lo strato di basalti ha ceduto svelando la voragine in superficie.

Come si raggiunge: Da Nuoro è più agevole percorrere la ss389 per Lanusei. Da Lanusei proseguire per Ilbono, Tortolì, Lotzorai, Baunei. Da Olbia Raggiungere Siniscola percorrendo la ss131 diramazione centrale e da siniscola proseguire lungo la ss125 per Orosei, Dorgali, Baunei. Da Cagliari- Quartu Sant'Elena percorrere la ss125 per Muravera, Villaputzu e proseguire per Tertenia, Cardedu, Bari Sardo, Tortolì, Lotzorai, Baunei. Da Baunei seguire le indicazioni per Su Sterru - Il Golgo.

Su Sterru - Il Golgo

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
 
 

Denominazione: Monumento Naturale "Su Sterru - Il Golgo"

Provvedimento e data istitutiva: Documento Attuativo Regionale n.3110 del 02 dicembre 1993

Coordinate: 40° 04' 58" N - 09° 40' 25" E

Comune: Baunei (OG)

Quota: 380 m

Relazione con aree protette:



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.