Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Parchi naturali regionali della SardegnaI Parchi naturali regionali della Sardegna sono quattro e occupano una superficie totale di circa 29.000 ettari.

I quattro parchi regionali sono dislocati in aree profondamente diverse fra loro sia dal punto di vista ambientale e paesaggistico, sia della flora e fauna in essi ospitate.

Il Parco di Porto Conte, nell'omonima insenatura naturale, include le falesie calcaree di Capo Caccia e Punta del Giglio, ospita diverse specie importanti della flora e della fauna sarda. Vi nidifica anche una delle poche colonie italiane di grifone. Il Parco del Gutturu Mannu, immerso nella più grande foresta del Mediterraneo, include il più importante areale del cervo sardo, mentre il Parco del Molentargius - Saline ospita uno spettacolo naturale unico al mondo: la nidificazione di migliaia di coppie di fenicottero rosa all'interno di un'area ad alta densità urbanistica. Il Parco di Tepilora, di recentissima istituzione, comprende paesaggi dominati da graniti e ricade nelle foreste demaniali di Crastazza, Tepilora e in quella di Sos Littos, tutelata fin dal 1914.

Nuovo SardegnaNatura - 01 ottobre

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.