Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati
Stagno di Pilo e di Casaraccio
contentmap_plugin

Lo Stagno di Casaraccio, poco profondo, occupa una superficie di circa 7,5 ha, mentre lo Stagno di Pilo ha un'estensione di circa 120 ha. I due stagni sono posti alle estremità Nord e Sud del SIC e sono raccordati dalla fascia litoranea della spiaggia delle antiche saline. A differenza dello Stagno di Casaraccio, quello di Pilo è alimentato da piccoli ruscelli che ne addolciscono le acque in maniera irregolare in più punti. La parte di costa del SIC è bassa e sabbiosa e caratterizzata dalle basse dune con i diversi habitat della vegetazione psammofila. I fondali marini del SIC sono poco profondi, tra i 5 e i 10 m, e caratterizzati dalla presenza di praterie di posidonia.

Le acque salmastre accolgono significative estensioni della vegetazione vascolare delle acque salse e sub-salse. Le dune accolgono vegetazione ad Armeria pungens che rappresenta il limite occidentale della distribuzione nel Nord Sardegna. Fragmiteti, canneti, tamariceti e alimieti ad Atriplex halimus si sviluppano in modo frammentario, sia nella fascia peristagnale, sia nelle retrodune. Per l'avifauna il Sito è tra le più importanti aree umide del Nord Sardegna. (Fonte: Rete Natura2000, modificato)

Denominazione: Sito di Importanza Comunitaria Stagno di Pilo e di Casaraccio

Codice: ITB010002

Coordinate: 40° 52' 59" N - 08° 14' 55" E

Comuni interessati: Sassari (SS), Stintino (SS)

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
Snorkeling
Mare
 

Superficie: 1.882 ettari

Quota minima: 0 m

Quota massima: 20 m

Quota media: 4.5 m

Regione biogeografica: Mediterranea

Relazione con altre aree protette:

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.