Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati
Stagno di Cabras
contentmap_plugin

Lo Stagno di Cabras è il più vasto stagno della Sardegna. Costeggia il territorio del Sinis ad ovest con formazioni dunali nelle quali si formano paludi e piccoli stagni temporanei, tutti di enorme valore paesaggistico ed ambientale. L'area si presenta per lo più pianeggiante.

La zona umida è interessata dalla presenza, in periodo riproduttivo, delle specie elencate nell'Allegato I della Direttiva Uccelli: airone rosso, falco di palude, pollo sultano. È, inoltre, area di transito di avifauna durante i voli tra gli Stagni di Sale 'e Porcus e Mistras. Per tali motivi lo Stagno di Cabras è riconosciuto dalla Convenzione di Ramsar come Sito di importanza internazionale.

La vegetazione si diversifica con le variazioni del livello dell'acqua e presenta associazioni ben strutturate e floristicamente differenziate. Sono presenti tifeti e fragmiteti in particolar modo ai bordi dei canali. Nelle aree in cui si ha una maggiore percentuale di salinità compare la spartina. Tutt'intorno allo stagno si rinvengono inoltre giuncheti e comunità a Salicornia e a Limonium. (Fonte: Rete Natura2000, modificato)

Denominazione: Zona di Protezione Speciale Stagno di Cabras

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 

Codice: ITB034008

Coordinate: 39° 57' 10" N - 08° 29' 46" E

Comuni interessati: Cabras (OR), Riola Sardo (OR), Nurachi (OR)

Superficie: 3.628 ettari

Quota minima: 0 m

Quota massima: 4 m

Quota media: 0.5 m

Regione biogeografica: Mediterranea

Relazione con altre aree protette:

Stagno di Cabras

Stagno di Cabras

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.