Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Garzetta (Egretta garzetta)

Nome comune

Garzetta

Nome scientifico

Egretta garzetta Linnaeus

Descrizione

La Garzetta è un uccello acquatico di medie dimensioni (lunghezza di 55-65 cm e apertura alare di 90-100 cm).
Ha una silhoutte snella ed è elegante con il suo piumaggio completamente bianco sia nell'adulto che nel giovane e durante tutte le stagioni. Il becco, molto lungo e appuntito, è di colore nero con la base di colore azzurro. Le zampe sono totalmente nere con i piedi gialli.
Durante il periodo riproduttivo, si sviluppano lunghe piume ornamentali sul petto, nella nuca e sul dorso chiamate "egrette"; e i piedi diventano arancio-rosso.
Note: talvolta può essere confusa con l'airone guardabuoi, ma differisce da questo per il corpo slanciato, per le zampe, collo e becco più lunghi e per il colore nero del becco e delle zampe. Inoltre in volo, viene confuso anche con l'airone bianco maggiore, ma questo è molto più grande rispetto alla garzetta.

Biologia

La Garzetta è un uccello gregario e durante il periodo riproduttivo costruisce il nido insieme ad altre specie acquatiche (le colonie di riproduzione sono chiamate "garzaie"). Costruisce il nido sulla vegetazione acquatica o sugli alberi e vi depone 3-5 uova. Dopo una cova di 20-22 giorni, i pulli che nascono sono nudi e sviluppano un leggero piumino bianco che verrà sostituito poi le piume vere. Il pullo è dipendente dai genitori per 40 giorni, dopo i quali inizia la caccia da solo o con gli altri giovani della garzaia.
L'alimentazione è a base di insetti, piccoli pesci acquatici, anfibi. L'adulto ha l'abitudine di cacciare da sola e solitamente lo fa camminando lentamente nell'acqua e scrutando il fondale. Una volta intravista la preda la prende con il lungo becco. Un'altra tecnica di caccia vede la garzetta immobile sull'acqua o su un posatoio ad aspettare la preda.

Ambiente

La Garzetta frequenta le zone umide dove è presente acqua stagnante non troppo alta, laghi, risaie con preferenza di aree molto aperte e con poca vegetazione emergente.
È un uccello che predilige i climi caldi. Solitamente dopo la riproduzione sverna in aree calde quali Africa, ma in alcune zone del Mediterraneo come la Sardegna vi rimane anche durante l'inverno. Nell'isola è residente con una popolazione stimata di 750-805 coppie in 22 colonie lungo le zone umide costiere.

Fotografie di Mauro Sanna

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Pelecaniformes

Famiglia: Ardeidae

Genere: Egretta Forster

Specie: Egretta garzetta Linnaeus

 

Nuovo SardegnaNatura - 01 ottobre

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.